Enpam: "soddisfazione" per il bilancio 2023 di Banca d'Italia
Per l'Ente l'incasso lordo è pari a 16,76 milioni di euro. Oliveti: "Si conferma il valore strategico del nostro investimento"
29/03/2024
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Enpam (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri) ha espresso il proprio parere favorevole al bilancio 2023 di Banca d’Italia presentato a Palazzo Koch. A fronte di un utile di circa 815 milioni di euro, Bankitalia ha riconosciuto ai propri quotisti un dividendo complessivo di circa 340 milioni. Una decisione che per Enpam, tenendo conto del valore della propria partecipazione, frutterà un incasso lordo di 16,76 milioni di euro con un rendimento che si attesta al 4,5%.
“Anche per quest’anno, nonostante le difficoltà legate agli alti tassi di interesse che la stessa Banca d’Italia ha dovuto corrispondere alla Banca Centrale Europea, si conferma il valore strategico del nostro investimento", ha commentato Alberto Oliveti, Presidente di Enpam e AdEPP (Associazione degli Enti Prevideiznali Privati), che ha poi aggiunto: "Oltre ad avere un significativo ritorno finanziario, questa partecipazione permette all’Enpam, insieme alle altre Casse Adepp presenti tra i quotisti, di svolgere un ruolo di sostegno al sistema bancario italiano”.
In totale sono 11 le Casse di previdenza dei professionisti associate all’AdEPP a partecipare al capitale di Banca d’Italia, con una quota complessiva del 25,33%.

© 2024 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->