Real estate: le nuove abitudini guidano i driver della domanda, a cura di Invesco
Invesco presenta CLIC (Consume, Live, Innovate, Connect), un’analisi e un approccio strutturati per avere una visione olistica sulle dinamiche in evoluzione del mercato immobiliare
23/10/2023
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Il settore immobliare non è mai stato così complesso e pieno di sfide come in questi anni recenti. Nuove dinamiche sociali e nuovi modelli di consumo stanno ridisegnando il futuro di un settore che non può essere più affrontato e analizzato con le vecchie logiche di mercato, e non solo con riferimento alle tipologie di immobili. È per questo che Invesco ha inaugurato CLIC (Consume, Live, Innovate, Connect), un’analisi e un approccio strutturati per avere una visione olistica sulle dinamiche in evoluzione del mercato real estate, e che riconosca appieno la centralità di questo settore nella vita quotidiana delle persone.
Con CLIC sarà possibile comprendere quali fattori stiano ridefinendo le scelte di investimento: invecchiamento della popolazione, nuove logiche di consumo, spazi ripensati per funzionalità differenti, evoluzione della mobilità, progresso tecnologico e flessibilità del lavoro. Sono questi alcuni degli elementi che devono essere considerati per analizzare un contesto che senza dubbio è diventato più complesso rispetto al passato. Un’analisi che non può fermarsi all’oggi ma che deve essere continuativa, perchè il cambiamento del quadro di riferimento non è mai stato così veloce e pervasivo. È innegabile come sia aumentata la centralità del settore immobiliare nella vita di tutti i giorni. Sulla scia della crisi finanziaria globale e della pandemia Covid19, per gli investitori sono aumenate le sfide da affrontare, con la necessità di identificare asset che possano essere considerati veramente resilienti. Molti investitori immobiliari con mandati ESG-aware conoscono già la nozione di resilienza ma qui utilizziamo questa parola con un’accezione più ampia, come “capacità di un sistema di prepararsi alle minacce, assorbire gli impatti, recuperare e adattarsi in seguito ad uno stress persistente o un evento distruttivo”. 
Nel 2021, discutendo del concetto di resilienza alla luce del Covid, gli esperti hanno sottolineato la capacità del settore immobiliare di “resistere a entrambi questi fenomeni (pandemia e fluttuazioni dei mercati finanziari) e ai loro effetti a lungo termine”. Scrivendo che, in definitiva, “una proprietà resiliente è quella è in grado di rimanere locata e redditizia nonostante gli eventi imprevisti o avversi”. Ovviamente non tutti gli eventi sono imprevisti o negativi. Molte dinamiche che stanno rimodellando il settore immobiliare non sono né sorprendenti né spiacevoli: sono pervasive e spesso anche positive, e sono dinamiche di cui bisogna tenere conto per effettuare valide decisioini di investimento. Le modalità in cui consumiamo, viviamo, innoviamo e ci connettiamo sono state sempre centrali ma il modo in cui facciamo queste cose sta evolvendo a una velocità senza precedenti. Per gli investitori, quindi, è necessario comprendere non solo cosa stia succedendo ma anche “come”. E sebbene esistano naturali differenze geografiche, la necessità rimane la stessa a tutte le latitudini: la ricerca di scelte immobiliari mature, versatili, legate alla connettività e alla ricerca di spazi più funzionali, in una logica di interconnessione di parametri del tutto nuovi; la ricerca di servizi necessari per il benessere delle persone e di logiche non più legate solamente alla presenza di luoghi fisici di consumo. In poche parole, la necessità di adottare e comprendere una prospettiva più complessa, l’unica che permetterà di operare con successo in un settore vitale come quello immobiliare.

A cura di Invesco

Ulteriori informazioni sulla gamma di investimenti alternativi di Invesco sono disponibili cliccando qui.

© 2024 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->