Fondazione Caript: i risultati confermano la solidità finanziaria
A fine 2022, la Fondazione mostra un patrimonio netto di quasi 423,8 milioni e un portafoglio finanziario di circa 519 milioni
24/05/2023
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Oltre 13 milioni di euro di avanzo di esercizio e 13,6 milioni di euro messi a disposizione del territorio pistoiese per 392 progetti deliberati sono i dati salienti del bilancio 2022 della Fondazione Caript (Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia). Le risorse erogate dall'Ente lo scorso anno sono andate per il 33,8% alla cultura, per il 22,5% allo sviluppo, per il 22% al sociale, per il 17% alla formazione e ricerca e per il 4,7% al settore della salute, sostenendo 214 progetti attraverso 19 bandi e realizzando inoltre 178 progetti propri o di terzi. Un complesso di iniziative alle quali si aggiungono le attività svolte per il territorio dai tre enti strumentali della Fondazione, Pistoia Musei per la cultura, Gea per l’ambiente e Uniser per la formazione.
Nel 2022 perseguendo obiettivi di eticità e sostenibilità con un modello di tutela del patrimonio abbiamo garantito erogazioni in linea con quanto previsto dalla nostra programmazione pluriennale", ha detto il presidente di Fondazione Caript, Lorenzo Zogheri, che ha poi proseguito: "Questi risultati confermano una solidità finanziaria tale da assicurare, anche in mancanza di utili, gli attuali livelli erogativi per quattro anni, senza intaccare il patrimonio dell’Ente”.
Il patrimonio netto della Fondazione alla fine del 2022 è di quasi 423,8 milioni, ampiamente superiore rispetto al valore originario rivalutato con l’inflazione, stimato in 249,2 milioni. Il portafoglio finanziario, pari a circa 519 milioni, è stato gestito secondo criteri di diversificazione per asset class e geografica, concentrandosi principalmente sul mercato europeo, britannico e statunitense. La scelta di potenziare la gestione diretta del patrimonio ha consentito una maggiore aderenza del portafoglio agli obiettivi istituzionali, sia in termini di rendimento che di rischi.
Tra i progetti più innovativi avviati nel 2022 dall'Ente si ricordano la Fondazione delle Comunità Pistoiesi, costituita per sviluppare la co programmazione e la co progettazione in ambito sociale; il masterplan per la Valdinievole affidato all’architetto Stefano Boeri per valorizzare il territorio attraverso temi identitari; la Piattaforma digitale per lo sviluppo della mobilità sostenibile anche in chiave turistica; le Comunità energetiche rinnovabili per incentivare la transizione ecologica. Nel settore della cultura dopo 200 anni è stata riaperta l’antica chiesa di San Salvatore trasformata in un museo con installazioni digitali.

Il bilancio 2022 della Fondazione Caript è disponibile cliccando qui.

© 2024 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->