Fondo a Prestazione Intesa Sanpaolo: i cambiamenti alla gestione finanziaria
Nel bilancio 2021 appena approvato sono indicati anche i soggetti a cui è stata affidata la gestione indiretta del Fondo
22/06/2022
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Il Fondo Pensione a Prestazione Definita del Gruppo Intesa Sanpaolo, presieduto da Claudio Angelo Graziano, ha terminato il 2021 con un attivo netto destinato alle prestazioni (Andp) di circa 630,3 milioni di euro, in crescita di circa 36,7 milioni di euro rispetto a fine 2020.
Nel corso dello scorso anno, diverse sono le novità che hanno interessato la gestione finanziaria del Fondo, come emerge dal bilancio approvato nell'adunanza dello scorso 7 giugno dal Consiglio di amministrazione.
In particolare, nella seduta del 24 febbraio 2021 il Cda del Fondo, tenuto conto delle risultanze delle selezioni effettuate, ha deliberato di affidare a AllianceBernstein (Luxemburg), Eurizon Capital, Mirabaud Asset Management (France), Oddo BHF Asset Management e UBP (France) i mandati posti precedentemente a gara. Con tali asset manager sono quindi state stipulate apposite convezioni e sono oggi i soggetti incaricati della gestione finanziaria indiretta del Fondo.
La gestione finanziaria diretta, inoltre, risulta attuata attraverso la sottoscrizione di quote della Banca d'Italia e di quote nei seguenti FIA: COIMA Logistics Fund I, Finint Smart Energy, Green Arrow Energy Fund, Pan European Infrastructure II, Partners Group Direct Equity 2016(EUR) S.C.A. (SICAV SIF), Quercus Assets Selection S.C.A (SICAV-SIF) - Quercus European Renewable SubFund e SEFEA Impact Sgr - Fondo Sì/Social Impact. L'allocazione in quest'ultimo prodotto è stata realizzata proprio nel corso del 2021.
Durante l'ultimo esercizio poi, il Fondo Pensione a Prestazione Definita del Gruppo Intesa Sanpaolo ha rinnovato la collaborazione con il proprio advisor per altri 3 anni. "Il contratto dell’advisor (Link Institutional Advisory) è giunto a scadenza a giugno 2021. Nella primavera il Fondo pensione ha espletato una selezione per l’affidamento del mandato di advisor finanziario. Il Consiglio di Amministrazione del 29 giugno 2021, tenuto conto delle risultanze della selezione, ha deliberato di affidare il mandato per la durata di tre anni alla società Link Institutional Advisory, già consulente del Fondo", è sottolineato nel bilancio.

© 2022 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->