Fondazione di Venezia: venduta la sede storica in Rio Novo
"La somma sarà interamente investita in attività finanziarie diversificate ed improntate ai principi ESG"
20/06/2022
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

La Fondazione di Venezia ha venduto la sua sede storica in Rio Novo nel capoluogo Veneto all'Università Ca’ Foscari.
L'Università "ha deliberato, in occasione della seduta congiunta del Senato Accademico e del proprio Consiglio di Amministrazione, l’acquisto della sede della Fondazione di Venezia in Rio Novo, garantendo così un ulteriore, importante sviluppo della propria presenza in un quadrante della città già fortemente connotato da attività universitarie. La proposta è stata formulata per un valore di 15,9 milioni di euro, sulla base della perizia di valutazione espressa dall’Agenzia del Demanio, e ha ricevuto approvazione dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione, che nella seduta del 10 giugno scorso ha conferito al Presidente mandato a procedere al perfezionamento dell’operazione", sottolinea una nota congiunta dei due Enti.
Per la Fondazione di Venezia, l’importo rappresenta il valore dell’immobile iscritto a bilancio, con l’esclusione dunque di qualsiasi implicazione speculativa. "La somma sarà interamente investita in attività finanziarie diversificate ed improntate, come di prassi, ai principi di sostenibilità ESG", evidenzia la nota.
La Fondazione di Venezia manterrà comunque la sua presenza nel centro storico della città, trasferendosi sul Canal Grande in un’importante porzione di Palazzo Flangini, recentemente acquistata con un investimento di 4,7 milioni di euro. "A breve saranno avviati i lavori di adeguamento della struttura, in particolare per il restauro dell’ingresso monumentale e del piano nobile, che si prevede possa essere a tutti gli effetti operativa nella primavera 2023", precisa la Fondazione.
Gli ambienti di Palazzo Rio Novo, invece, saranno destinati da Ca’ Foscari in primis alle attività e ai servizi dell’area umanistica e ad altre eventuali esigenze e progetti. L’operatività delle nuove attività è verosimilmente prevista a partire dall’anno accademico 2023/2024.
La vendita della nostra sede storica rientra nella strategia finalizzata al riassetto degli attivi patrimoniali della Fondazione e al conseguente aumento della redditività a favore di progetti che abbiano al centro la sostenibilità e il territorio", ha commentato Michele Bugliesi, Presidente della Fondazione di Venezia. L’acquisizione degli spazi da parte dell’Università Ca’ Foscari rappresenta un simbolico passaggio di testimone con un’Istituzione prestigiosa con cui la Fondazione condivide visione e obiettivi di sviluppo, nella ricerca, nella formazione e nella crescita del capitale umano. La Fondazione resta nel centro storico di Venezia, in un luogo iconico, per perseguire i suoi obiettivi di creazione di valore per la città e il territorio”, ha detto ancora Bugliesi, mentre Tiziana Lippiello, Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia, ha aggiunto: “Grazie a questo accordo il nostro Ateneo mette a segno un altro importante obiettivo del proprio piano edilizio, andando a configurare un polo umanistico insieme a Malcanton-Marcorà che si trova nelle immediate vicinanze; l’edificio Rio Nuovo ci consentirà infatti in tempi brevi di poter ampliare gli spazi e le funzioni dell’area umanistica di Ca’ Foscari implementando le attività di ricerca e di studio all’interno di un vero e proprio campus con nuovi servizi e spazi dedicati . È un investimento nel futuro di Venezia, città che amiamo e accoglie il nostro ateneo e nella quale crediamo fortemente; una città unica che, anche grazie al contributo di Ca’ Foscari, può pensare a uno sviluppo di respiro internazionale: un campus diffuso, moderno, che attrarrà giovani talenti da tutto il mondo. Inoltre questa importante accordo sarà uno stimolo per incentivare la già proficua collaborazione tra Ca’ Foscari e la Fondazione di Venezia”, ha concluso Lippiello.

© 2022 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->