Il Fondo Pensione Agenti chiude il 2021 con un bilancio record
L'avanzo di gestione del Fondo è di poco superiore a 59 milioni di euro, a fronte di un rendimento positivo del 5,93%
17/05/2022
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

L’Assemblea dei Delegati di Fpa (Fondo Pensione per gli agenti professionisti di assicurazione) ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2021, con un avanzo di gestione di poco superiore ai 59 milioni di euro e un rendimento contabile netto pari al 5,93%.
Il bilancio tecnico, che mette a confronto il patrimonio disponibile con le riserve tecniche, che costituiscono la previsione di lungo termine degli impegni del Fondo, ha evidenziato un avanzo pari a 195,6 milioni di euro.
"Il trend di incremento del risultato tecnico attuariale del Fondo negli ultimi 5 anni è stato costante, passando dai 63 milioni del 2016, ai 91 del 2017, ai 129 del 2018, ai 160 del 2019, ai 140 del 2020, fino ai 195,6 milioni dell’ultimo bilancio", scrive Fpa in un comunicato, che poi prosegue: "Un margine così ampiamente e costantemente positivo, mantenuto anche in periodi di elevata volatilità dei mercati a causa degli eventi degli ultimi anni, dimostra che il patrimonio del Fondo è non soltanto capiente rispetto agli impegni ma che è largamente superiore a quanto previsto per la sostenibilità dalle norme vigenti".
L’Assemblea dei Delegati, inoltre, ha approvato all’unanimità una modifica statutaria. che dovrà essere ora sottoposta alla definitiva approvazione della Covip, che prevede l’aumento delle prestazioni in essere e di quelle future, mediante utilizzo di una parte dell’avanzo tecnico, per un importo complessivo di oltre 70 milioni di euro, come proposto dal Consiglio di Amministrazione.
Il Presidente Francesco Libutti ha commentato con grande soddisfazione il risultato, ampiamente positivo, “raggiunto grazie alla solidità ed al trend in costante crescita degli esercizi precedenti, che premia lo sforzo del Consiglio di Amministrazione e dell’intera struttura del Fondo pensione, al quale è stata restituita una solidità strutturale che permette di pensare con serenità al futuro e, finalmente, mediante l’aumento delle prestazioni agli iscritti, di dare una prima risposta positiva alle loro attese”.
L’Assemblea dei Delegati, nella stessa riunione, ha anche proceduto alle elezioni per la nomina degli organi di governo del Fondo, riconfermando il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Sindaci, che resteranno in carica per altri tre anni.
Sono stati eletti nel Consiglio di Amministrazione Francesco Libutti, Roberto Pisano e Guido Ferrara in rappresentanza degli agenti; Stella Aiello, Franco Ellena e Massimo Nicoletti in rappresentanza delle imprese di assicurazione.
Sono stati invece eletti nel Collegio dei Sindaci Silvia Carofalo e Omero Martella in rappresentanza degli agenti; Giuseppe Alpestri e Roberto Munno in rappresentanza delle imprese.

© 2022 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->