Perché la finanza deve agire sulla crisi della biodiversità?, a cura di Aviva Investors
Politici, imprese e istituti finanziari iniziano a riconoscere i rischi legati alla perdita di biodiversità
20/06/2022
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Politici, imprese e istituti finanziari iniziano a riconoscere i rischi legati alla perdita di biodiversità, e con essi le opportunità offerte da soluzioni positive per la natura.

Leggi questo articolo per comprendere:
- Perché i mercati e le economie dipendono dalla natura
- La necessità di misure politiche e riforme dei mercati per ridurre i rischi legati alla perdita di biodiversità
- Perché l'azione combinata di governi, imprese, investitori, scienziati e organizzazioni ambientaliste sta iniziando a dare i suoi frutti

Leggi l'articolo di Aviva Investors

 

Advertisement

© 2022 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->