I dati di agosto dei prodotti assicurativi e previdenziali di Assoreti
La raccolta netta ha registrato una significativa crescita tendenziale, attestandosi a 4,1 miliardi di euro (+61% a/a)
05/10/2021
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Ad agosto, i dati rilevati da Assoreti indicano una crescita tendenziale della raccolta netta particolarmente significativa per le reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, pari a 4,1 miliardi di euro, in crescita del 61,1% a/a, e una contrazione congiunturale del -25,5% nel confronto con luglio 2021. "Abbiamo raggiunto un risultato eccellente anche ad agosto, toccando il livello di raccolta più alto mai realizzato nel mese estivo. Si consolida il processo di valorizzazione del risparmio, con un mix di investimenti proiettato con decisione verso le soluzioni gestite", ha dichiarato Marco Tofanelli, Segretario Generale di Assoreti, che ha poi proseguito: "C’è grande soddisfazione per i risultati raggiunti, non solo per ovvie motivazioni economiche di settore, ma in quanto espressione concreta del livello di fiducia e di apprezzamento con il quale, ogni giorno, gli italiani si approcciano alla consulenza finanziaria prestata dalle nostre Associate, con l’obiettivo di progettare il proprio futuro".
Secondo i dati dell'associazione, le risorse nette destinate al comparto assicurativo/previdenziale ammontano a 1.417 milioni di euro, concentrate tra unit linked (675 milioni) e prodotti multiramo (631 milioni). 
Complessivamente, nel 2021 la raccolta del settore è pari a 11.988 milioni di euro. I prodotti assicurativi hanno raccolto 1.348,2 milioni di euro nell'ottavo mese del 2021 (a fronte dei 1.551,3 di luglio), mentre i prodotti previdenziali hanno ottenuto nuove sottoscrizioni per 69,8 milioni di euro (111,5 milioni di euro nel mese precedente). Quest'ultimo dato è suddiviso in 49,1 milioni di euro confluiti nei Fondi pensione e 20,7 milioni di euro nei Piani previdenziali individuali. Da inizio 2021, i prodotti assicurativi registrano una raccolta netta positiva di 11.295,3 milioni di euro e quelli previdenziali di 693,5 milioni di euro (486,6 milioni per i Fondi pensione e 206,8 milioni per i Pip).

© 2021 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->