Solidarietà Veneto: i rendimenti di agosto
Il comparto Dinamico avanza ora del 6,6% da inizio anno, mentre il Reddito cresce del 3,16% da gennaio
12/10/2021
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Durante l'estate i mercati finanziari hanno continuato a crescere, facendosi "beffa" dei grattacapi (vaccini, inflazione Afghanistan). A sottolinearlo è Solidarietà Veneto nel proprio commento mensile, in cui però si invita a guardare all'autunno tenendo "i piedi per terra".
Sul fronte dei singoli comparti, il Fondo precisa come "il positivo andamento dei mercati azionari trascina il comparto Dinamico, dedicato ai più giovani, che chiude agosto con un buon +1,09%. Il risultato da inizio anno (+6,06%; benchmark +7,68%) suscita l’attenzione di molti associati, soprattutto perché segue al +9,40% del 2020 e al +11,91% del 2019. La complessità dello scenario ostacola tuttavia l’azione dei gestori che, pur con esiti non uniformi, hanno manifestano qualche difficoltà ad interpretare alcune fasi di mercato, tanto che il rendimento complessivo risulta attardato rispetto al benchmark. Spicca nel complesso la performance nel lungo periodo, con il rendimento medio annuo che, a fine agosto, tocca il suo massimo storico a quota 6,88% (6,52% il rendimento medio netto annuo su base quinquennale)", precisa il Fondo pensione.
La componente azionaria (mediamente pari al 25%) consente poi al valore quota del comparto Reddito di crescere in agosto del +0,42%, spingendo il rendimento da inizio anno oltre il 3% (+3,16%). "Il risultato maturato da gennaio supera quello del benchmark (+2,67%), parametro di riferimento che rappresenta lo stile di gestione di un comparto caratterizzato storicamente per la stabilità dei suoi rendimenti", scrive Solidarietà Veneto.
Il comparto Prudente, invece,  registra "un andamento per certi versi speculare a quello del Reddito in agosto, seppur con un miglioramento la cui misura (+0,31% ad agosto) è più modesta in ragione minor esposizione azionaria (15%). Ancor più che nel Reddito, si coglie qui il valore aggiunto generato dai gestori finanziari: il risultato da inizio anno (+2,37%) supera infatti quello del benchmark di riferimento (+1,86%). La performance, tenuto conto della ridotta remunerazione generata dalla componente obbligazionaria (tassi bassi) e dell’assetto particolarmente cauto che connota la gestione, soddisfa le aspettative degli iscritti al Fondo (1 su 5 circa), che intendono proteggere il patrimonio accumulato nel corso della carriera lavorativa", sottolinea il Fondo pensione.
Completa il quadro il comparto Garantito Tfr, che ha vissuto un mese di agosto nel segno della stabilità (-0,06%), consolidando a quota +1,20% la performance da inizio anno.
Per quanto riguarda il rendimento netto cumulato in 10 anni, al termine di agosto 2021 il comparto Dinamico segna +94,61%, seguito dal Reddito a +47,59%, dal Prudente a +33,23% e dal Garantito Tfr a +24,77%.

© 2021 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->