Il Fondo della Regione Siciliana affida la gestione patrimoniale del portafoglio titoli
Il Fondo pensione assegnerà due mandati obbligazionari per complessivi 150 milioni di euro. Candidature entro il 22 dicembre
17/11/2020
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Il Fondo Pensioni della Regione Siciliana ha avviato una procedura aperta, su delega, per l'affidamento del servizio di "Gestione patrimoniale del portafoglio titoli", per un ammontare iniziale complessivo di 150 milioni di euro. "L’appalto è costituito da due lotti, per assicurare una diversificazione fra stili di gestione, tenuto conto del fatto che le masse affidate in gestione a ciascun soggetto aggiudicatario sono, comunque, tali da garantire economicità ed efficienza del servizio", si legge nel disciplinare di gara. Il patrimonio minimo annuo per ciascun lotto obbligazionario, nello specifico si tratta di due mandati della tipologia "Obbligazionario Euro Aggregate IG target date", che il Fondo pensione affiderà in gestione è pari a 75 milioni di euro e, nell’arco di validità temporale del contratto, potrà aumentare fino ad un massimo di 200 milioni di euro. Il disciplinare di gara precisa che il patrimonio minimo iniziale sarà costituito da titoli di Stato per un controvalore di 75 milioni di euro e nel corso della durata del contratto potranno essere affidati denaro e/o titoli di Stato fino ad un ulteriore massimo di 200 milioni di euro. 
Entrambi i mandati hanno una durata di 8 anni. I soggetti interessati dovranno far pervenire la propria offerta entro e non oltre le ore 10 del prossimo 22 dicembre. Ciascun offerente può aggiudicarsi un unico lotto. 

La documentazione relativa al bando di gara è visualizzabile cliccando qui.

© 2020 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->