Luglio: un mese positivo per il Fondo Perseo Sirio
La relazione sulla gestione del Fondo pensione analizza il posizionamento dei comparti Garantito e Bilanciato
16/09/2020
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

"Luglio è stato un mese sostanzialmente positivo". Inizia così l'ultima relazione sulla gestione finanziaria del Fondo Perseo Sirio (Fondo pensione complementare dei lavoratori della Pubblica Amministrazione e della sanità), che poi sottolinea l'importanza a livello europeo dell'accordo sui recovery bond "che ha dato tono a tutti i mercati e provocato reazioni positive sul comparto obbligazionario. L’accordo economico, oltre ai trasferimenti e ai prestiti a tassi agevolati, sancisce una forma di mutualizzazione del debito, che quindi rafforza l’integrazione fiscale dell’Ue a netto beneficio dei Paesi meno virtuosi i quali saranno i maggiori beneficiari dell’accordo. Queste notizie - evidenzia il Fondo - hanno portato lo spread Btp/Bund a stabilizzarsi a 147 bp con un rendimento del decennale a circa 1%".
A riguardo delle singole linee d'investimento, il patrimonio del comparto Garantito è sovrappesato nella componente obbligazionaria dell’1% rispetto al benchmark, "questo soprattutto per il sovrappeso nei titoli Governativi", specifica la relazione, mentre la componente azionaria rimane sottopeso al 2,4%. Il rendimento del comparto Garantito nel mese è stato pari allo 0,52%, che porta il rendimento dall’inizio dell’anno allo 0,13% (migliore rispetto al benchmark che da inizio anno quota lo 0,02%). Al 31 luglio 2020, il patrimonio della linea garantita del Fondo Perseo Sirio è pari a 172,9 milioni di euro.   
L'asset allocation del comparto Bilanciato, invece, è distribuita per l’81,2% in Oicr (di cui 5 obbligazionari, 1 monetario e 6 azionari) e il 12,8% in titoli (Governativi Usa, Canada e Uk con copertura valutaria). "Il tutto vede un 57,8% investito in obbligazioni, un 21,5% in azioni e un 20,7% in liquidità", si legge nella relazione. Il rendimento del comparto nel mese è stato pari allo 0,50%, mentre da inizio anno il rendimento risulta essere ancora in terreno negativo (-1,01% dovuto soprattutto alla componente azionaria). La volatilità rimane contenuta all’interno di quanto previsto dal mandato (8%) al 7,30%. Il patrimonio in gestione del Bilanciato è di 25,1 milioni di dollari.

© 2020 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->