Fondo Gomma Plastica: Luca Ruggeri Direttore Generale
A fine 2019, il Fondo pensione ha un attivo netto destinato alle prestazioni salito a circa 1,47 miliardi di euro
27/07/2020
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Dallo scorso 1° aprile, Luca Ruggeri è il nuovo Direttore generale del Fondo Gomma Plastica (Fondo pensione complementare per i lavoratori e i familiari a carico dei lavoratori del settore gomma, cavi elettrici e affini e materie plastiche), al posto di Davide Alliori che, nei mesi precedenti, aveva presentato le proprie dimissioni.
Il Fondo, che nei mesi scorsi ha evidenziato la protezione offerta dal proprio mix di investimenti durante la forte correzione dei mercati dovuta alla pandemia, a gennaio ha perfezionato, nell'ambito del Progetto Iride, la convezione di gestione con Neuberger Berman, con un investimento di 46 milioni di euro del proprio comparto Bilanciato.
In una recente comunicazione, inoltre, il Fondo precisa che "il secondo trimestre dell’anno ha quasi azzerato la flessione di valore quota dei comparti Conservativo e Bilanciato, oltre ad aver ridotto in maniera sostanziale quella del Dinamico (il comparto più esposto alle azioni)". A fine giugno 2020, infatti, il Conserativo segna -0,64% da inizio anno, il Bilanciato -0,75% e il Dinamico -2,92%.
Si segnala poi che, a seguito dalla selezione di gestori avviata a fine 2018, le risorse del Fondo Gomma Plastica a fine 2019 risultano così suddivise:
- comparto Bilanciato (70% obbligazioni e 30% azioni), le cui risorse sono affidate ai gestori finanziari Eurizon Capital Sgr, Amundi AM Sgr, Anima Sgr, Generali, Groupama e Axa Investment Managers;
- comparto Conservativo con Garanzia (95% obbligazioni e 5% azioni), le cui risorse sono affidate a Amundi AM Sgr);
- comparto Dinamico (60% azioni e 40% obbligazioni), le cui risorse sono affidate ai gestori finanziari Amundi AM Sgr e Axa Investment Managers.
Nel complesso, a fine 2019, l'attivo netto destinato alla prestazioni del Fondo è pari a circa 1,47 miliardi di euro, con in incremento 169,9 milioni di euro nel 2019.
Guardando avanti, nella relazione al bilancio, il Fondo evidenzia: "Circa la crisi innescata dal coronavirus, allo stato attuale, fatte le dovute valutazioni, non è possibile prevedere l’evoluzione che potrà avere tale fenomeno, anche in Italia, nell’esercizio 2020; l’impatto sugli investimenti del Fondo, potrebbe pertanto presentarsi con conseguenze di entità al momento non prevedibili, che risentiranno anche del differente profilo di esposizione al rischio dei comparti in cui è articolato il Fondo stesso. Tuttavia, la continuità operativa del Fondo, nel cui presupposto è stato predisposto il bilancio d’esercizio, non potrà essere compromessa da tali fenomeni, in considerazione della modalità di copertura dei costi di funzionamento del Fondo, non correlati ai rendimenti dei comparti", conclude il Fondo Gomma Plastica.

Il bilancio 2019 del Fondo è disponibile cliccando qui.

© 2020 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->