Alberto Oliveti confermato alla guida della Fondazione Enpam
L'Ente ha rinnovato il Consiglio di amministrazione, il Collegio sindacale e gli Osservatori per il quinquennio 2020/2025
29/06/2020
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

Alberto Oliveti (nella foto, ndr), lo scorso sabato mattina (27 giugno, ndr), è stato rieletto presidente della Fondazione Enpam (Ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri) dall’Assemblea nazionale dell'Ente ottenendo 162 voti su 176. L’Assemblea nazionale ha, inoltre, scelto i due vicepresidenti, Luigi Galvano, in rappresentanza di tutti gli iscritti (che ha raccolto 135 voti) e Giampiero Malagnino (92 voti), eletto tra i liberi professionisti. Gli eletti saranno in carica fino al 2025. Oliveti, laureato in medicina ad Ancona nel 1980 e specializzato in pediatria, è stato eletto vicepresidente dell'Enpam nel 2010 per diventarne presidente nel 2012. Sotto la sua guida, l’Ente previdenziale ha varato le riforme della gestione degli investimenti, della previdenza e dello Statuto. In quest’arco di tempo il patrimonio dell’Ente è passato da 12,5 a 23 miliardi di euro, con un utile, nell’ultimo anno, di 1,7 miliardi. "Una dote che ha permesso di finanziare aiuti straordinari ai medici e agli odontoiatri colpiti dall’emergenza Covid19", si legge in una nota dell'Enpam.
Galvano, medico di medicina generale siciliano, ha ricoperto la carica di consigliere della Fondazione per due mandati. Precedentemente direttore scientifico presso la Scuola siciliana di formazione in Medicina generale, vanta una vasta attività in ogni campo della rappresentanza della medicina, non solo generale, in ambito sindacale, societario/professionale e ordinistico, con particolare attenzione per tematiche giovanili e formazione. Malagnino, che è specializzato in Odontoiatria, in passato è stato vicepresidente vicario dell’Enpam dal 2012 e anche vicepresidente vicario dell’Adepp, l’Associazione delle casse previdenziali private.
L’Assemblea nazionale dell’Enpam, dopo aver eletto presidente e vicepresidenti, ha scelto anche i dieci componenti del Consiglio di amministrazione che guiderà la Fondazione per il quinquennio 2020/2025. Il nuovo Cda risulta composto dai seguenti membri: Franco Pagano (confermato nel Cda), Stefano Falcinelli (confermato), Antonio Magi (confermato), Costantino Troise (confermato), Silvestro Scotti (confermato), Carlo Ghirlanda (nuovo eletto), Monica Oberrauch (oltre ad essere al suo primo mandato è anche il primo medico di lingua tedesca ad entrare a far parte del consiglio di amministrazione dell’Enpam), Paolo Biasci (nuovo eletto), Guido Quici (nuovo eletto) Raffaele Iandolo (nuovo eletto). "I dieci membri del Cda verranno ufficialmente proclamati dopo che la commissione elettorale avrà esaminato i requisiti di eleggibilità. Gli ulteriori tre consiglieri di amministrazione in rappresentanza dei Comitati consultivi della libera professione, della Medicina generale e della Specialistica ambulatoriale verranno eletti la prossima settimana dai rispettivi organi", si legge nel comunicato.
L’Assemblea nazionale, inoltre, ha eletto i membri di propria competenza per il Collegio dei sindaci, l’Osservatorio dei pensionati e l’Osservatorio dei giovani. Per il Collegio dei Sindaci sono stati eletti come membri effettivi Filippo Anelli, Malek Mediati e Gian Paolo Marcone; come supplenti: Donato Monopoli, Mauro Ucci, Oliviero Gorrieri. Nell’Osservatorio dei pensionati gli eletti sono Anna Maria Calcagni, Francesco Benevento, Arcangelo Lacagnina, mentre Francesca Manzieri, Giuseppe Zagami e Dafne Pisani sono stati eletti nell’Osservatorio dei giovani. Il Collegio dei sindaci sarà integrato con altri due componenti nominati dal Ministero dell'economia e delle finanze e dal Ministero del lavoro (quest'ultimo ne assumerà la presidenza). Gli Osservatori saranno invece completati ciascuno con un componente nominato dal Presidente e dal Cda dell'Enpam.

© 2020 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->